Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

The Ordinary | prodotti per la pelle (parte 1)

Opinioni e recensioni beauty: The Ordinary, linea per la cura della pelle con ingredienti attivi, pack essenziali e prezzi molto convenienti

The Ordinary, formulazioni cliniche con integrità

A Bologna si usa dire “arrivare dopo la puzza” per descrivere le situazioni in cui qualcuno arriva a fatto avvenuto, quando ormai le acque si sono calmate. Ecco, scrivere adesso dei prodotti The Ordinary, dopo che ne hanno già parlato tutti, forse è un po’ arrivare dopo la puzza, ma ho deciso di farlo ugualmente.

The Ordinary è una linea di trattamenti per la pelle che ha puntato tutto sul concetto di integrità sia riguardo i prezzi sia nell’ambito della comunicazione nel settore cosmetico, spesso regno della fuffa e delle illusioni ben confezionate, e che in virtù di questo approccio molto diretto e trasparente ha avuto un effetto dirompente nel mercato della skincare.

Come si manifesta questa integrità?

  • Attraverso ingredienti attivi funzionali
  • confezionati in pack essenziali
  • e venduti a un prezzo molto conveniente.

E quando dico molto conveniente intendo esattamente questo, perché tutti i prodotti vanno da 5 a 16 euro circa.

Non è una linea semplicissima da gestire, direi anzi che bisogna essere un pochino dei nerd della skincare perché i prodotti The Ordinary non vengono venduti col nome del loro effetto o per il tipo di pelle (tipo crema idratante, nutriente, per pelle secca, mista, normale, siero antietà, ecc.) ma col nome della molecola o dell’ingrediente attivo, quindi bisogna perdere un po’ di tempo per leggere tutte le spiegazioni presenti nel sito e costruirsi da soli il mix di prodotti che riteniamo giusti per le nostre esigenze.

In linea generale, è consigliabile utilizzare al massimo 3 formulazioni in un singolo regime, iniziando ad applicare per prime le formulazioni a base acquosa e in seguito quelle oleose. Sul sito ci sono delle linee guida che danno indicazioni utili per iniziare, ma trovo che leggere, studiare un po’ gli ingredienti e farsi una piccola cultura su quello che ci mettiamo sulla pelle possa essere solo un bene per renderci consumatrici consapevoli.

Come sono gli INCI di The Ordinary?

Ogni scheda prodotto riporta chiaramente la lista degli ingredienti, per cui è facile verificare se ci sono sostanze che preferiamo evitare. Io, per esempio, sto attenta che non ci siano siliconi perché la mia pelle non li sopporta e si unge molto.

Gli INCI non sono pulitissimi e sicuramente non sono ecobio, ma l’azienda non utilizza parabeni, solfati, olio minerale, metilcloroisotiazolinone, metilisotiazolinone, oli animali, cloruro di benzalconio, coloranti al catrame di carbone, formaldeide, mercurio, ossibenzone.

Dove comprare i prodotti The Ordinary?

I prodotti The Ordinary si comprano online sul sito aziendale The Ordinary e una piccola selezione si trova anche su Asos.

The Ordinary: cosa ho acquistato, a cosa serve, come si usa

Ho iniziato a utilizzare i prodotti The Ordinary in primavera, quindi circa 6 mesi fa. Con alcuni mi sono trovata bene, con altri non ho notato grossi cambiamenti ma nel complesso sono soddisfatta del rapporto qualità prezzo e sicuramente continuerò ad usare alcuni prodotti, magari integrandoli con altri brand.

Le formulazioni infatti sono piuttosto liquide e leggere, caratteristiche che in estate vanno benissimo per la mia pelle mista, ma ora che viene freddo sento il bisogno di aggiungere uno strato di crema più consistente.

Recensioni beauty: prodotti The Ordinary

Questo in foto è stato il primo ordine The Ordinary che ho fatto, tutto o quasi improntato all’azione antietà. Come vedete, tutte le confezioni sono boccette in vetro (quelle scure per proteggere le formulazioni sensibili alla luce) col dosatore a contagocce, utile da un lato per prelevare la giusta dose di prodotto senza contaminare il resto con le dita, ma scomodo quando si arriva alla fine e non riesce a prelevare quello che è rimasto sul fondo, soprattutto se la consistenza è densa.

Buffet

Si chiama così perché è come un ricco buffet in cui troviamo tutti insieme diversi “alimenti”.

È un multi-siero ai peptidi studiato per combattere contemporaneamente diversi segni di invecchiamento attraverso la sinergia di diversi complessi peptidici, un  complesso di probiotici e vari complessi di acido ialuronico.

I peptidi sono catene di aminoacidi che funzionano con un meccanismo detto chiave- serratura, cioè ogni peptide si incastra a un elemento di varia natura e va a lavorare su azioni biologiche specifiche come la stimolazione e riparazione dei tessuti cutanei, cicatrizzazione delle lesioni, stimolazione della formazione di macromolecole in diversi strati della pelle (fonte http://www.abc-cosmetici.it)

La consistenza del siero è tra il liquido e il gel trasparente-lattiginoso, inodore; va applicato sull’intero viso pulito alla mattina e alla sera. Ne ho utilizzate 2 confezioni e in pratica è stato il mio idratante dei mesi estivi. Non posso dire di aver visto cambiamenti drastici sulla giovinezza della pelle ma sicuramente me la sentivo ben idratata e sicuramente non peggiorata. In rete ho letto alcune recensioni in cui si lamentava una concentrazione troppo bassa di principi attivi per agire davvero contro l’invecchiamento, per questo ora lo ho sostituito con il Matrixyl 10% + HA, che dovrebbe ridurre l’aspetto delle rughe statiche e dinamiche. Credo però che lo ricomprerò e li userò insieme per potenziare  i loro effetti.

30 ml – € 14,80

Argireline Solution 10%

È un siero leggero con il 10% di complesso peptidico Argireline. Alcuni studi hanno dimostrato una somiglianza dell’Argireline con la tossina botulinica: questo complesso peptidico agisce riducendo la contrazione dei muscoli facciali responsabili della comparsa delle rughe d’espressione, migliorando quindi l’aspetto delle zone del viso soggette alla formazione di questo tipo di rughe come la fronte e il contorno occhi.

Si applicano alcune gocce di prodotto sulla zona della fronte e del contorno occhi 2 volte al giorno prima dei trattamenti più pesanti. L’ho usato in modo discontinuo quindi non posso dare un giudizio definitivo ma ora ho iniziato a metterlo con costanza. Review da aggiornare!

30 ml – € 7,20

Recensioni beauty: prodotti The Ordinary

Advanced Retinoid 2% (ora Granactive Retinoid 2% Emulsion)

I retinoidi sono derivati della vitamina A e sono degli ottimi antietà. Inoltre sono utilizzati anche nei trattamenti anti-acne, ma non è questo il caso.

Questa formulazione combina due forme di attivi retinoidi di nuova generazione: un retinolo puro incapsulato e un estere di acido retinoico. Il retinolo solitamente irrita la pelle ma quelli presenti in questa formulazione non danno alcun fastidio e infatti non ho avuto né arrossamenti né irritazioni durante l’utilizzo.

Poiché i retinoidi rendono la pelle più sensibile alle radiazioni solari, è sconsigliato l’utilizzo durante i mesi estivi  e comunque è sempre meglio mettere la protezione solare mentre se ne fa uso. Per questo motivo io da giugno ho proprio sospeso l’utilizzo e lo riprenderò in novembre. Nel mese in cui ho usato il prodotto, però, mi sono trovata molto bene e in effetti finora è il mio Ordinary preferito: al mattino la pelle era luminosa e liscia, e col tempo mi è apparsa come rinnovata. Proprio per i suoi effetti fotosensibilizzanti si mette solo la sera, sopra ai prodotti acquosi ma prima delle creme e degli olii.

L’advanded Retinoid non va mescolato con altri retinoidi e con prodotti a base di vitamina C, perché si rischia di irritare troppo la pelle. Se volete utilizzare anche un siero a base vitaminica potete alternarlo: una sera la vitamina e una sera il retinolo. Anche le donne incinta o che stanno allattando devono evitare tutti i prodotti a base di retinolo e retinoidi.

30 ml – € 9,80

Niacinamide 10% + Zinc 1%

È un siero acquoso a base di vitamine e minerali contro la pelle grassa e impura.

La Niacinamide è vitamina B3 che ha una lunga serie di benefici per la pelle tra cui:

  • ridurre la produzione sebacea
  • attenuare i pori
  • ridurre le imperfezioni cutanee
  • ridurre i segni del tempo

Lo zinco è un oligoelemento che agisce sul rinnovamento cellulare e regola la produzione di sebo, aiutando i pori a liberarsi delle impurità accumulate durante la giornata. Inoltre è un potente antiossidante in grado di favorire la cicatrizzazione della pelle e di lenire le infiammazioni cutanee.

Le istruzioni dicono di applicarlo su tutto il viso al mattino e alla sera ma io, che già metto molti prodotti, evito di sovraccaricare la pelle e mi limito alla zona di naso e mento, dove si formano i punti neri e i pori sono più evidenti.

All’inizio la mettevo su tutto il viso ma non mi piaceva molto l’effetto sulla pelle: mi lasciava una sorta di “patina” lucidina che sembrava unta (ma il prodotto non contiene olii o grassi). Col tempo questo inconveniente non si è più presentato, probabilmente ho avuto bisogno di un po ‘di tempo per abituarmi ai nuovi prodotti.

Attenzione anche se si sta usando la vitamina C: la niacinamide può degradare la vitamina C nella sua forma pura (acido L-ascorbico). Meglio alternare i prodotti mettendo la vitamina C alla sera e la Niacinamide alla mattina.

Recensioni beauty: prodotti The Ordinary

Caffeine Solution 5% + EGCG

È un siero giallino e leggermente denso che si stende nella zona del contorno occhi per ridurre borse e occhiaie.

Anche questo è tra i miei preferiti: dopo l’applicazione vedo la zona più luminosa e schiarita, e lo sguardo appare più disteso. Va segnalato però che il prodotto agisce solo sul gonfiore mentre non ha effetti sulle borse dovute ad accumuli di grasso, per i quali non esistono creme efficaci ma solo la chirurgia.

Il contorno occhi (insieme al collo) è la mia “area spauracchio”, quella in cui concentro la maggior parte delle mie attenzioni e cure. Guardandomi allo specchio sono le zone in cui risultano più evidenti i segni del tempo, per cui le bombardo con tutta una serie di prodotti, mirati e non. Infatti, nella zona perioculare stratifico tutti i sieri ai peptidi di cui vi ho appena parlato, poi questa caffeina per il gonfiore, e infine una crema molto nutriente e corposa per idratare e attenuare le zampe di gallina. Forse io esagero ma vedo che molte ragazze usano solo questo siero per il contorno occhi e per me non è sufficiente. La pelle qui è diversa dal resto del viso, più sottile, fragile e secca, ed è sottoposta a tante sollecitazioni (strizziamo gli occhi, ridiamo, sorridiamo, tutte le espressioni passano dagli occhi e lasciano il segno), io consiglio assolutamente di integrare il siero con una crema specifica.

Dopo queste prime esperienze ho acquistato altri prodotti di The Ordinary, ma ne parleremo in un altro post!

 

xoxo
signature
7 Responses
  • claudiag
    ottobre 24, 2017

    Prodotti molto interessanti !…da approfondire assolutamente. Grazie ! claudiag

  • M.
    ottobre 24, 2017

    Sono tentata di provare un paio di sieri Ordinary, mi frenano un po’ gli inci non bellissimi, e soprattutto la mia pelle, che tollera solo pochi ingredienti e formulazioni il più semplici possibili. Da anni uso il siero al collagene di Active formulas e mi trovo bene, ma ultimamente hanno aumentato sia prezzo che spese di spedizione…da very povery quale sono, cerco qualcosa di più economico (e che non mi mandi a fuoco la faccia, o la riempia di bubboni) 😀

    • Ale_verdementa
      ottobre 25, 2017

      Tutti gli ingredienti sono specificati e c’è anche uno schemino utile per verificare a colpo d’occhio la presenza di siliconi, olii e altri ingredienti. Visto il prezzo molto contenuto io proverei, non credo ti riempirà di bubbone 😉 anzi ti dirò che il retinolo mi ha risolto un problema di brufoli sotto la mascella!

  • Anna
    ottobre 25, 2017

    Grazie!! Aspettavo da tempo questo post, visto che vorrei provare qualcosa, e non vedo l’ora che arrivi la seconda parte. E’ sempre molto interessante leggerti! Grazie ancora! Anna

    • Ale_verdementa
      ottobre 26, 2017

      Ah che bello sono contenta che ti interessi! La seconda parte esce la settimana prossima, se riesco a restare nella tabella di marcia 😉

  • Chiara
    ottobre 30, 2017

    sembrano ottimi prodotti, proverò 🙂

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *