Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cucina vegetariana | polpette di ceci

Da circa 3 mesi sono diventata vegetariana e ho abolito completamente la carne dalla mia alimentazione. Ci pensavo da tanto ma non avevo mai concretizzato l’idea, finché un giorno ho semplicemente deciso di non comprarla più, come si fa con le sigarette, e devo dire che è stato più facile di quanto immaginassi. Non l’ho fatto tanto per motivi etici (continuo ad acquistare prodotti in pelle e ci vedrei una certa incongruenza), quanto perché non mi piacciono i metodi di allevamento intensivo del bestiame e non ho nessuna fiducia nell’industria alimentare, che in nome del profitto ci propina un sacco di schifezze. Togliere la carne non risolve il problema in quanto anche le verdure, i cereali, le uova e i latticini vengono prodotti e coltivati secondo le stesse logiche, ma da un lato è più facile trovarli di provenienza biologica e dall’altro comunque non vengono bombardati di ormoni della crescita e antibiotici. Diciamo che ne faccio una questione di percentuale: credo che eliminare la carne mi porti a ingerire una quantità inferiore di sostanze nocive.

In questa scelta sono partita avvantaggiata perché non ho mai amato particolarmente la carne se non, per pura golosaggine, quella preparata alla brace, come la grigliata o la fiorentina, o impanata e fritta, tutti piatti che mangiavo comunque di rado. Non sento nessuna nostalgia per la classica bistecca o il petto di pollo, mentre una punta di rimpianto la provo per tutte quelle cose buone a base di carne come i tortellini, le lasagne, il ragù, le olive ascolane et similia a cui adesso per coerenza devo rinunciare.

Non ho ancora del tutto detto addio al pesce, almeno per ora. Mi piace troppo il sushi per rinunciarci definitivamente… diciamo che sono scesa a patti con me stessa e ho deciso di non comprare o preparare pesce a casa, e di farne un consumo sporadico se al ristorante proprio non ci sono alternative (o se mi trovo al giappo!). Un passo alla volta 🙂

Non che prima ne mangiassi molta, ma da quando ho abolito la carne mi sto ingegnando nella preparazione di alternative dal regno vegetale, così ho deciso di arricchire il blog con una nuova rubrica di cucina vegetariana, che ne dite, vi può interessare? Niente cose difficili o da regine dei fornelli, a me piace cucinare ma in modo molto semplice, veloce e soprattutto gustoso, perché mangiare è un gran piacere!

Quando si parla di proteine vegetali, i legumi la fanno da padroni. Lenticchie e ceci, soprattutto, mi piacciono da morire e sto scovando modi sempre nuovi di cucinarli. La prima ricetta della nuova rubrica non poteva che essere quella delle

Polpette di ceci

Ingredienti

Per ottenere circa 8 polpette di medie dimensioni sono necessari:

  • 250 gr di ceci cotti (circa una confezione di quelli già pronti, in scatola o lattina, sgocciolati e risciacquati dal liquido di governo)
  • 1 uovo
  • aglio (mezzo spicchio se fresco, un pizzico se usate quello in polvere. Se non piace, toglietelo pure)
  • rosmarino (1 rametto sminuzzato se lo usate fresco, un cucchiaino o secondo il vostro gusto se usate quello essiccato)
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • semi di sesamo e pangrattato per l’impanatura

Preparazione

Mettete nel frullatore i ceci, l’uovo, il rosmarino, l’olio e il sale, e frullate fino ad ottenere un impasto bello morbido e cremoso.

La consistenza sarà piuttosto molliccia: aiutatevi con 2 cucchiai per formare le polpette e fatele rotolare nel pangrattato mescolato col sesamo. Poi rifinite la forma con le mani.

Disponete le polpette su una teglia foderata con la carta forno e cuocere in forno a 180°C per circa 15 minuti. Finito! Ve l’avevo detto che era cucina semplice.

Io qui le ho un po’ schiacciate, tipo mini-hamburger, ma potete fare le polpettine classicamente rotonde.
Ed ecco il risultato! (Sembrano degli amaretti, vero?)

Una volta cotte, le polpette sono croccanti fuori e morbide dentro. Ci starebbe bene una salsina dove pucciarle… ma per questi giorni di dopo-bagordi meglio restare su un accompagnamento di verdure.

Ovviamente se provate la ricetta poi mi venite a dire come sono venute… e se conoscete qualche ricettina sfiziosa non tenetevela per voi, condividetela qui nei commenti!
Buon appetito.

xoxo
signature
22 Responses
  • divadellecurve
    gennaio 3, 2014

    io sono vegetariana (e negli ultimi 10 anni più flexitariana o pescetariana) per gli stessi motivi, ho un fegato e dei reni che lavorano molto sotto tono (uno dei motivi per cui mi intossico e prendo peso molto più facilmente di altri) fin dalla nascita e la carne di allevamento mi sfasava tutto. Non l'ho mai rimpianta in 20 anni (l'unica cosa, come te, sono le olive ascolane hahah). I

    • Eh, a volte è difficile rinunciare ma per ora ce l&#39;ho fatta senza problemi… e quando gli amici prendono le olive ascolane io mi consolo con le patate fritte :D<br />Sinceramente è anche meno difficile di quanto pensassi trovare alternative veg, per es. a Lubiana, dove mangiano tanta carne (tra gulash, cevapcici, hamburger, salsiccia è il paradiso dei carnivori!) ho comunque facilmente

  • nadia
    gennaio 3, 2014

    Che bella questa novità! seguirò con piacere ! Io da 18 anni ho smesso di mangiare carne , ma continuo a mangiare il pesce ( anche se in modo sporadico, e poi…come dici tu …come si fa con il sushi????). Dal punto di vista della salute ho avuto solo vantaggi anche se devo dire che è più difficile non sgarrare con calorie e grassi e si deve fare maggiore attenzione a bilanciare i nutrienti. Io

    • A chi lo dici! Io AMO i formaggi e per un mese ne ho davvero abusato, ma mi sono data una regolata in breve tempo, altrimenti ciao colesterolo 🙂 <br />Uno dei miei dubbi prima di iniziare il passaggio veg era quello di ingrassare, perché in questi ultimi anni tutte le diete sono iperproteiche e passa sempre il messaggio che i carboidrati sono il demonio che fa ingrassare solo a guardarli. Per

  • the style help
    gennaio 3, 2014

    adoro i ceci! e poi non c&#39;è il formaggio nella ricetta…quindi proverò di sicuro!

  • Compliments per essere riuscita a diventare vegetariana! Anche io non sentirei la mancanza della carne, ma anziché mangiare legumi e verdure mi riempirei di pasta e pane!! ehm… meglio di no!!<br /><br />La ricetta mi ispira così! Io avevo fatto le polpette di ceci con dentro anche poca senape e zenzero ma non mi erano piaciute… e poi le avevo fatte in padella e non erano &quot;impanate&quot;.

  • Alice Cerea
    gennaio 3, 2014

    cHE SCELTA CORAGGIOSA, NON FARà MALE ALLA SALUTE??<br /><br />I’m waiting for you on <a href="http://babywhatsup.com/&quot; rel="nofollow">BABY WHAT’S UP.COM</a><br /><br /><a href="http://babywhatsup.com/2013/12/27/giveaway-2/&quot; rel="nofollow">GIVEAWAY CHOOSE WHAT YOU WANT</a><br /><a href="https://www.facebook.com/babywhatsupblog?ref=br_rs&quot; rel="nofollow">facebook</a> | <a href="http://instagram.com/

    • Male sicuramente no, anzi Umberto Veronesi sostiene che il consumo di carne sia legato all&#39;insorgenza dei tumori… Però bisogna fare attenzione ad assumere tutti i principi nutritivi, comprese le proteine di origine animale.

  • Anonymous
    gennaio 3, 2014

    bellissima idea la rubrica, l&#39;apprezzo tantissimo!!!<br />da qualche tempo sto cullando anche io l&#39;idea di diventare vegetariana, non ho mai mangiato molta carne (rossa men che meno), ma mi piacerebbe arrivare ad eliminarla del tutto.. <br />Il pesce, al contrario, mi piace moltissimo e non vorrei smettere di mangiarlo.<br />che mi dici degli affettati ale? io credo mi mancherebbero molto

    • Ehehe, gli affettati no, sono carne, quindi nisba se vuoi essere coerente 🙂 <br />Ma possiamo sempre rifarci col formaggio, che a me piace di più degli affettati, per esempio. Ho già in mente la prossima ricettina che posterò, una zuppa che è la fine del mondo!

  • Antonella
    gennaio 4, 2014

    Buonissime queste polpettine!! E bella idea aggiungere il sesamo alla panatura! Io personalmente le ho provate aggiungendo anche carote e zucchine crude e grattuggiate all&#39;impasto, ma mi sembra che il tutto poi risulti molto più molliccio e difficile da lavorare. Anzi mi toccava aggiungere molto pan grattato all&#39;impasto prima di buttarle in padella (sospetto che siano state le zucchine!).

  • Life in motion
    gennaio 5, 2014

    io farei fatica a rinunciare alla carne! certo non ne mangio quantità industriali ma avendo mio papà che fa il macellaio è inevitabile trovarsela nel piatto! adesso che vivo sola ne mangio molta meno, principalmente petti di pollo che sono quelli che adoro di più, o al limite hamburger di tacchino. La carne rossa non mi piace molto, gli insacatti solo la bresaola mentre la selvaggina proprio zero

  • Bri
    gennaio 5, 2014

    ma dai Ale, questa me l&#39;ero persa. Io francamente non so se ce la farei, quindi complimenti per la tenacia e l&#39;impegno.

  • vera
    gennaio 7, 2014

    Wow!<br />Io di solito faccio i falafel, che sono polpettine di ceci crudi,cioè solo ammollati nell&#39;acqua,frullati e arricchiti con aglio prezzemolo spezie e quelche cucchiaio di farina, fritti e messi nella piadina al posto del kebab sono il top, ma anche appena passati con un po d&#39;olio al forno sono molto buoni e salutari dato che crudi mantengono tutte le loro proprietà benefiche.<br /

  • sara malchiodi
    gennaio 8, 2014

    Ottima scelta, cara! 🙂 Sono vegetariana da ormai tre anni e mezzo, ho perso 5 kili e mi sento in splendida forma 🙂 Qualsiasi sia il motivo per cui hai deciso di farlo, un plauso a te, vedrai che non te ne pentirai, al contrario :)<br />Un abbraccio, Sara

  • V and S (zuckerfrei).
    gennaio 24, 2014

    Complimenti !<br /> Anche io e S. siamo vegetariani! La scelta più bella e più giusta della nostra vita! Finalmente riesco a guardare mucche,maialini ecc senza sentirmi in colpa :)<br />Noi però non mangiamo niente che abbia gli occhi, quindi nemmeno il pesce!<br />Ho anche io quel libro di Mary Mc C. e lo adoro &lt;3 E&#39; stato un graditissimo regalo di Natale!

  • martina
    luglio 27, 2014

    beh.. secondo quello che scrivi non sei vegetariana, ma hai semplicemente diminuito il consumo di carne (pesce compreso, ovvio). Io ho fatto lo stesso, ossia non mangio cuccioli né mammiferi, ma non riesco ancora a eliminare pesci e tacchino. La mia è una scelta etica, comunque. Diventare vegana non credo riuscirei, più che altro perché eliminare uova e formaggio mi pesa parecchio. Buona fortuna

  • Nicole
    febbraio 27, 2015

    Beh, mi dispiace per te, ma queste blog “vegetariano” come dici te, è solo una farsa. Non puoi essere vegetariana e mangiare pesce, o ancor peggio, comprare oggetti in pelle o altro. Sei un insulto ai VERI vegetariani e vegani.
    Faresti più bella figura a tornare a cucinare e far blog per onnivori.
    Sei semplicemente una persona che poiché ha paura di ingerire schifezze ha adottato un’alimentazione priva di carne, ma non sei vegetariana.

    Fonte: ho studiato nutrizione ed alimentazione.

    • Ale_verdementa
      febbraio 27, 2015

      Ciao Nicole, quanto astio mamma mia, datti una calmata! Innanzitutto questo non è un blog vegetariano ma un blog di moda in cui ogni tanto posto alcune ricette che sperimento. Quindi prima di parlare a vanvera prenditi almeno la briga di capire il contesto, altrimenti mi viene il dubbio che tu sia un insulto all’intelligenza. In secondo luogo, qui racconto il mio percorso senza alzarmi a giudice o a insegnante di qualcosa: non ho detto di essere il paradigma dei vegetariani o dei vegani (!!) ho semplicemente raccontato il mio percorso. Ho provato a fare una scelta vegetariana e per un periodo sono stata anche vegana, ma ho capito che non fa per me e ho eliminato solo la carne. Ma direi che la mia, come qualunque scelta personale, non debba essere giudicata da nessuno, tanto meno da una che passa di qua per caso e lascia commenti come il tuo.

  • Paola
    gennaio 19, 2016

    Con qualche piccola modifica questo piatto sarà perfetto anche per me che sono allergica a 1000 ingredienti!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *