Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Le regine e le principesse più malvagie della storia. Il fashion contest dedicato alla figura di Wallis Simpson

Posted on 2 0

Se da bambine è rassicurante leggere di eteree principesse risvegliate con un bacio dal principe azzurro e premiate per la loro bontà d’animo con scomodissime scarpette di cristallo, quando si cresce diventa presto chiaro che nella vita un pizzico di stronzaggine e sana cattiveria rende tutto più interessante. Non a caso si dice che le brave ragazze vanno in Paradiso, le cattive dappertutto. E si divertono pure lungo il tragitto.

A queste perfide e interessantissime donne Marina Minelli, scrittrice e autrice del blog Altezza Reale, ha dedicato il suo ultimo libro, Le regine e le principesse più malvagie della storia e, per promuoverne l’uscita, insieme ad un gruppetto di amiche blogger abbiamo pensato a un fashion contest creativo a cui con questo post vi invito a partecipare!

Chi è il corrispettivo in carne ed ossa della perfida Grimilde delle fiabe? Senz’altro Wallis Simpson, la controversa americana che fece tremare l’Inghilterra e per la cui discutibile bellezza e innegabile classe il re Edoardo VIII rinunciò al trono. Secondo me un paio di dritte la Wallis ce le può dare, che dite?


COME PARTECIPARE AL CONTEST:
Vi chiediamo di ideare un outfit oppure creare un moodboard* ispirato a Wallis Simpson. 

*Per chi non sapesse cos’è un moodboard, si tratta un collage di oggetti, immagini, colori e suggestioni che richiamano un certo argomento o una certa atmosfera. In questo caso dovete creare un set o un collage che riproduca quello che per voi è lo stile di Wallis Simpson. Potete creare il vostro set con un programma di grafica oppure con siti tipo Polyvore, dove è davvero divertente e avete a disposizione una serie infinita di abiti e accessori per ispirarvi.

PREMI IN PALIO:
A vincere sarete in 3, perchè in palio ci sono ben 3 premi: uno per il miglior outfit, uno per il miglior moodboard e un Premio Speciale della Giuria.
Questo il bottino messo a disposizione dagli sponsor:

Borsa Laura Bunker #001
Il giovane duo di designers HanselGretel ha messo in palio una propria creazione, la borsa Laura Bunker #001 in robusta tela ruvida, cinghie e metallo, che fa parte di una capsule collection di soli 9 pezzi unici ricavati da un pannello realizzato a quattro mani dagli artisti calligrafi Massimo Polello e Birgit Nass.

Alcune immagini che rappresentano HanselGretel, giovane marchio torinese che disegna e produce
interamente in Italia capi e accessori dalle linee essenziali e raffinate.

Collana in argento rosato con coralli, perle e pietre dure

L’Atelier Altre Cose di Lu mette in palio una deliziosa collana in argento rosato decorata con charms in corallo, perle e pietre dure:

Immagini dell’Atelier Altre Cose di Lu, boutique nel cuore di Milano dove trovare piccole collezioni di abiti sartoriali e raffinati accessori, tutto rigorosamente made in Italy.


Stola in seta dipinta
Claudia F. Sete Dipinte mette in palio una delle sue splendide e coloratissime stole in seta dipinta a mano:

Claudia è un’artigiana che realizza borse, foulard, abiti e complementi d’arredo utilizzando sete che lei stessa dipinge a mano con colori all’acqua fissati a vapore, seguendo l’antica tradizione delle seterie italiane.

REGOLE DEL CONTEST:
Per partecipare vi chiediamo di mettere i soliti like:

e pubblicare entro le 23:59 di lunedì 27 maggio il vostro outfit o il vostro moodboard ispirato allo stile di Wallis Simpson, condividerlo sulla pagina FB del libro e sui vostri canali social.

Una speciale giuria composta da fashion bloggers e non solo sceglierà i finalisti che verranno poi sottoposti ad una giuria popolare composta da lettori e lettrici.

Cosa dite, avete voglia di partecipare e vincere uno di questi bei premi realizzati artigianalmente? Allora forza, sfoderate la vostra creatività e fatemi vedere di cosa siete capaci!

xoxo
signature
2 Responses
  • LaDivaDelleCurve
    maggio 13, 2013

    molto interessante questa idea… io Grimilde la conosco da vicino, ma propio vicino 😉

  • Anonymous
    maggio 15, 2013

    Bel post davvero!Volevo solo aggiungere che oggi,dopo tanti anni,gli storici hanno svelato la verità dietro la favoletta del re innamorato che abdica per la pluridivorziata Bessie Wallis Warfield (il cognome e'gia'un programma).Edoardo VIII fu costretto ad abdicare perché aveva simpatie filonaziste e Churchill vide in questa donna la possibilità di liberarsi di lui definitivamente.Nulla

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *