Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

I colori che ti fanno più bella

Qualche giorno fa mi è stato segnalato un blog molto carino, Teatime da Ms. Bunbury, dove ho letto una simpatica recensione sull’ultimo libro di Cinzia Felicetti: Più bella con i tuoi colori. Master di Eleganza per Principesse.
Questo weekend mi è capitato tra le mani in libreria e, nonostante il titolo, mi ha incuriosito al punto di acquistrarlo. E’ un volume piuttosto interessante, scritto in maniera divertente, che si legge tutto d’un fiato: raccoglie informazioni e preziosi consigli su come valorizzarsi attraverso un uso sapiente e consapevole dei colori, da valutare in base alla “santa triade” pelle-occhi-capelli. Per facilitare il compito, la Felicetti individua 4 tipologie cromatiche, ognuna poi suddivisa al suo interno in diverse sottoclassi, rappresentate idealmente da un’icona di stile del passato:

La cosa più divertente è capire a che tipologia si appartiene… Nel mio caso l’attribuzione è controversa anche se credo, dopo minuziosa analisi, di appartenere al gruppo Marilyn in una versione light, seppure i miei capelli adesso non siano biondi.

Ecco in breve come possiamo individuare il nostro gruppo di appartenenza:

La tipologia Audrey Hepburn

CARNAGIONE può spaziare dal diafano avorio effetto porcellana all’ebano. L’incarnato più diffuso è comunque olivastro e “freddo”, contraddistinto da un sottotono rosato (indicatore extra: le vene blu nella parte interna del polso).
CAPELLI castano scuro oppure neri, privi di riflessi dorati o ramati. I primi fili bianchi creano un mix piacevole (è il caso di George Clooney). La decolorazione estrema/platino è spesso donante: vedi Gwen Stefani e Christina Aguilera.
OCCHI marrone scuro, neri, nocciola o grigio-verdi. Variante Biancaneve: blu zaffiro o verde smeraldo. Notare il bordo grigio scuro attorno all’iride e il punto candido all’interno, simile a un fiocchetto di neve. Sclera bianca e luminosa.
COLORI SÌ bianco, tortora, antracite, smeraldo, carminio, bordeaux, viola, blu scuro, nero. Metallo: argento/oro bianco.
COLORI NO beige caldo, giallo sole, arancio, ruggine, marrone medio, verde muschio e tutte le nuance dorate.
Queste le star di oggi riconducubili alla categoria Audrey, suddivise in tonalità più o meno intense:

Colori SI per le Audrey:

La tipologia Grace Kelly

CARNAGIONE pelle eburnea, da chiarissima a media, spesso trasparente come alabastro. Il sottotono può essere rosato o avorio, comunque fresco e delicato (indicatore extra: le vene blu nella parte interna del polso).
CAPELLI da platino a castano medio, passando per il biondo cenere. Chiarissimi nell’infanzia, si scuriscono in seguito con un riflesso “topesco”, che richiede il supporto di sapienti mèches. I primi fili bianchi vengono assimilati con grande nonchalance.
OCCHI celesti, grigi o verdi, con repentini cambi di tonalità dettati dal meteo. Diffusa anche la variante verde/nocciola chiaro, con il caratteristico “punto luce” bianco nell’iride. Non è contemplata l’opzione castano scuro, tipicamente Audrey.
COLORI SÌ bianco soft, beige rosato, cacao, celeste, lavanda, grigio perla, pervinca, blu light. Metallo: argento/oro bianco.
COLORI NO bianco sparato, nero, blu di Prussia, antracite, giallo sole, arancio, verde muschio, ruggine, marrone dorato.

Colori SI per le Grace:

La tipologia Katharine Hepburn

CARNAGIONE pelle da chiara a media, che nel primo caso si scotta sotto il sole – e talvolta si copre di lentiggini –, per poi diventare ambrata o dorata (indicatore extra: le vene verdi nella parte interna del polso).
CAPELLI castani con riflessi dorati o caramello. E ancora rame infuocato (spesso in tandem con occhi azzurri o verdi) oppure castano scuro. I primi fili bianchi non risultano donanti e richiedono il pronto intervento della tinta
OCCHI nocciola, topazio o verdi (non di rado con l’iride screziata di giallo, come un girasole). E ancora, marron glacé oppure castano scuro, ma sempre all’insegna di un’avvolgente radiosità ambrata.
COLORI SÌ beige, cammello, marrone, ruggine, arancio, verde oliva, giallo ocra, vermiglio, navy, viola. Metallo: oro giallo.
COLORI NO bianco candido, rosa sorbetto, carminio, fucsia, celeste pastello, lavanda chiaro, grigio acciaio, nero/blu.

Colori SI per le Katharine

La tipologia Marilyn Monroe

CARNAGIONE pelle avorio: trasparente e tendente al lentigginoso oppure dall’invidiabile radiosità pesca, con un salutare effetto bonne mine permanente sulle guance (indicatore extra: le vene verdi nella parte interna del polso).
CAPELLI variano dal biondo grano al rame deciso, con un’apertura verso il castano chiaro scaldato da un riflesso aureo (sicuramente mai cenere). L’eventuale ricrescita grigia richiede una manutenzione regolare e scrupolosa.
OCCHI spaziano dal verde acqua al turchese, senza escludere le opzioni topazio o nocciola. Sempre luminosi, sfoggiano qualche pagliuzza dorata nell’iride. La sclera è in genere avorio, quasi mai candida.
COLORI SÌ beige, grigio caldo, marrone dorato, verde prato, corallo, salmone, pervinca, navy chiaro. Metallo: oro giallo.
COLORI NO bianco candido, argento, sfumature pastello, fucsia, bordeaux, blu elettrico, marrone scuro, antracite, nero.

Colori SI per le Marilyn
Questa marea di informazioni le ho prese dal sito più bella con i tuoi colori, ma il libro è ancora più completo e offre anche inconsueti spunti di riflessione sulle ispirazioni che possiamo trovare nel mondo dell’arte e su molti altri interessanti argomenti, come i consigli sul make-up e sull’arredamento d’interni.

E voi, di che tipologia siete?

Se ti piace il mio blog seguimi su Facebook per restare sempre aggiornata:

xoxo
signature
16 Responses
  • Nathalie
    marzo 9, 2010

    Wow, ma che post interessante! Chissà quanto tempo ci avrai messo a scriverlo!!! Io? Quale tipologia sono? Je ne sais pas!

  • Lela
    marzo 9, 2010

    Interessante questo libro! ci stavo già facendo un pensierino!!<br /><br />Le mie vene blu, i miei capelli castani, i miei occhi verde scuro e la mia carnagione bianca-rosata (tanto bianca!!) mi portano a rispecchiarmi nella categoria Audrey Hepburn – Cool Audrey. <br /><br />Mi ritrovo nella scelta dei colori, a parte il giallo limone!!! anche il bianco… Credo che con una carnagione chiara

  • Myriam
    marzo 9, 2010

    hey ma lo sai che non lo so?<br />insomma le mie caratteristiche sono quelle della categoria audrey ma alcuni di quei colori (vedi rosa shocking, bordeaux, rosso) mi stanno malissimo! per quanto riguarda i &#39;colori no&#39; sono d&#39;accordissimo invece

  • Laura
    marzo 9, 2010

    E&#39; da ieri che scruto le vene dei miei polsi per capire se siano blu o verdi…non mi ero mai posta il problema!

  • Lela
    marzo 9, 2010

    Ho un dubbio!! ahahahah<br />Effettivamente faccio parte della categoria Audrey Hepburn, ma forse quella clear, non quella cool!<br />Come colore di capelli e di carnagione assomiglio di più a Zooey Deschanel, e gli occhi sono verde scuro come quelli di Dita Von Teese. Quindi??<br />BOHHHHH!!!!!!!!!

  • Bibi in wonderland
    marzo 9, 2010

    Ma che carino! Cavolo, come sempre non so in quale categoria inserirmi..anche se essere in bilico tra Grace Kelly e Marylin non mi dispiace affatto…! hihihihihih 😉

  • rory
    marzo 9, 2010

    Mi hai fatto impazzire con questo test! (nel senso buono :p)<br />Non so proprio…<br />io in origine avevo i capelli biondo scuro (prima delle mille tinture) e ho gli occhi neri e purtroppo la pelle chiarissima…MAH!<br />ora mi applico e vediamo cosa ne esce :p<br />baci

  • sioux
    marzo 10, 2010

    wow ke mega post…ke lavoro di relazione enorme ke hai fatto , complimenti! molto interessante e istruttivo questo libro, in effetti è utile per valorizzare il proprio make up e look…io credo di essere una ex Audrey Hepburn, in quanto ora i capelli bianchi sono tanti e ho iniziato a fare colpi di sole, quindi da castana sono diventata una Audrey bionda…anke io seguo e apprezzo molto

  • miss velvet bow
    marzo 10, 2010

    fantastico questo post!grazie per averlo fatto..adesso ho scoperto a quale tipologia appartengo..sfrutterò i colori sottostanti per la scelta del trucco!

  • Nathalie
    marzo 10, 2010

    In effetti si, quel profilo mi si addice! ^__^

  • miss velvet bow
    marzo 10, 2010

    Scusa la mia ignoranza..sono dovuta andare a vedere chi fosse! ti ringrazio molto per l&#39;accostamento !<br />ti ho messa tra i miei preferiti,mi piace molto il tuo blog!

  • Ms. Bunbury
    marzo 13, 2010

    Ma che bella sorpresa VerdeMenta!grazie per avermi linkato.. Non avevo ancora visto il tuo post..grandissima! E&#39; più chiaro del libro stesso..;-) Io son una Audrey e lo confermerei..molto simile ad Audrey Tatou. anche se le vene continuano a confondermi. Ma ho qualche dubbio anche sull&#39;altra Hepburn..perchè un po&#39; potrei essere anche della categoria di Jessica Alba..e poi sai cosa non

  • Valentina
    marzo 12, 2012

    Bello questo post! Però devo ancora capire bene a che categoria appartengo…ora me le studio per benino 😀 E faccio un pensierino anche sul libro.<br />Bellissimo blog!<br />A presto,<br />Vale

  • LaDivaDelleCurve
    giugno 12, 2012

    ooh mi ero persa questo vecchio post, molto utile e completo… io anche a prima vista potrei sembrare audrey sono in realtà katharine probabilmente o una via di mezzo. il libro mi attirava da questa presentazione ci farò un pensierino 🙂

  • Anonymous
    settembre 7, 2013

    ma…. questa suddivisione non mi convince tanto…. ad esempio la categoria warm marilyn crea confusione con il tipo warm kathrine, troppo simili!!! E la foto di Cynthia Nixons nelle warm Kathrine sembra lì apposta per confondere ulteriormente le idee, con il tono rosato della pelle…

  • Anonymous
    gennaio 24, 2014

    anch&#39;io non capisco a quale categoria appartengo….io ho le vene blu, viola..comunque bel post ciao Cristina

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *