Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Pinkstinks – La battaglia contro il rosa

Posted on 4 0

Recentemente i media hanno riportato l’iniziativa di un gruppo di genitori inglesi che si sono coalizzati per portare avanti una campagna “contro” il colore rosa per le bambine, interpretandolo come l’emblema di una cultura che impone ruoli femminili sbagliati messi in atto fin dall’infanzia.
Il rosa è il colore simbolo del genere femminile e fin da piccolissime le bambine vengono letteralmente ricoperte di questo colore: vestitini, giocattoli, scarpine ecc. Per traslato, le bimbe vengono indotte ad identificarsi in “ruoli rosa” come la “principessa”, la “bella addormentata” e simili, gettando così ben presto i semi di una cultura che relega la donna al ruolo di bella statuina, in cui l’ossessione per l’immagine e la bellezza prende il sopravvento su altri e più importanti valori, come ad esempio l’intelligenza.
Ora, io non so se il colpevole di questa innegabile virata sociologica e culturale sia completamente imputabile al rosa e al marketing che lo sostiene, ma certamente questa notizia mi è tornata in mente guardando la vetrina di un negozio di giocattoli che esponeva questa perfetta riproduzione giocattolo di una lavatrice:


Il confettoso colore la rende in automatico un regalo esclusivamente per bambine e allora mi sono innervosita! Ma come, parliamo tanto di parità dei sessi, dell’uomo che deve aiutare in casa perchè nella coppia contemporanea entrambi i partner lavorano e non è giusto che le incombenze domestiche ricadano interamente sulle spalle della donna e poi un giocattolo così, che potrebbe avere una valenza oserei dire didattica, lo facciamo solo per bambine? Qual’è il messaggio sottinteso? Perdiamo così l’occasione per far prendere confidenza col mezzo al genere maschile fin dalla tenera età? Perchè non farne una versione di un machissimo colore azzurro, o per lo meno in un unisex verde menta?

xoxo
signature
4 Responses
  • Brunhilde
    dicembre 20, 2009

    Concordo assolutamente! Perché, sempre per parlare in astratto, alle bambine non si regalano riproduzioni di kalaschnikov confetto, allora?? Scusa per la boutade, era per sottolineare l'evidente contrasto..

  • Laura
    dicembre 20, 2009

    Ma come si fa a regalare una lavatrice a un bambino..di qualunque colore sia!!!

  • La Ragazza con lo Smalto Verde di Sephora
    dicembre 20, 2009

    Concordo! Cerco sempre di non regalare ai figli degli amici cose rosa, ma opto per altri colori.

  • Anonymous
    febbraio 7, 2010

    Questo post mi ha fatto sorridere, perchè i miei genitori da piccola non mi hanno comprato mai cucine, lavatricine, scopette o altri giocattoli da mini-casalinga e non mi hanno mai comprato nemmeno delle barbie o dei bambolotti (ne avevo perchè me li regalavano), visto che non volevano che crescessi pensando che sarei diventata una mamma-casalinga o peggio, con l'idea che sarei diventata una

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *